Marradi Campana Infesta. Edizione 0, (s)Catastrofe

On 1 luglio 2014

Opening venerdì 11 Luglio, ore 18.00, presso il Teatro degli Animosi, viale della Repubblica, n. 3, Marradi (FI)

Orario performances: dalle ore 18.00 alle ore 24.00, luoghi vari.

Stefano Scheda, a seguito del Workshop “la Catastrofe “, tenutosi all’interno del  Corso “Strategia dell’invenzione”, con gli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, in collaborazione con la performer e arte terapeuta Mona Lisa Tina, l’artista Serena Piccinini e il designer Francesco Benedetti, in occasione del centenario della pubblicazione dei “canti orfici” del Poeta visionario Dino Campana, porta a Marradi: “Campana Infesta”.

L’iniziativa sperimentale e spericolata,  prevede manifestazioni creative e partecipative in un processo interattivo fra artisti, abitanti e territorio:  (s)Catastrofe – ribaltamenti e nuovo inizio.

Il progetto ha l‘intento di offrire un’esperienza interdisciplinare e performativa ampia che non si esaurisce nella prima giornata (gia’ fortemente suggestiva), ma che vede la sua evoluzione in altri “incontri-scontri” nell’arco di un tempo indefinito. Quest’anno si approfondisce  il tema “(s)Catastrofe” per poi trovare altri spunti “trasgressivi-riflessivi” relativi all’esperienza umana e artistica “fuoridentro Campana”.

Dato il carattere relazionale dell’evento, saranno coinvolti tutti coloro che si sentono in empatia con questa modalità comunicativa, in un dialogo tra sguardo- mente- corpo. Per questo caloroso e afoso giorno, potranno essere adottati a Marradi tutti i pellegrini in cerca di una patria emozionale, per potersi infestare come si deve: vivendo e partecipando le performances  per stare “diversa-mente” insieme.

L’evento propone quattro interventi artistici dai seguenti titoli:

Ore 18.00
Biografie scambiste/prostitute, Teatro degli Animosi

A tutti i presenti è richiesto di scrivere la propria biografia in totale anonimato, caratterizzata dai fatti più significativi e scomodi della propria esistenza, con i suoi fallimenti, rimpianti e sensi di colpa.

Il teatro degli Animosi, a luci quasi totalmente spente, diviene cosi’  una sorta di atelier artistico dove si può scrivere la propria vita standosene seduti comodamente e indisturbati alle scrivanie predisposte nei loggioni, illuminati da differenti abat-jour. Si potranno accartocciare le proprie storie, gettarle nel vuoto e nel buio della platea, dove verranno raccolte insieme ad altre di personaggi noti della storia con vite piu’ o meno catastrofiche, da una grande rete da pesca.

Alle ore 21.00, sul palco del Teatro, il filosofo Erasmo Silvio Storace, apporterà un suo commento teorico dal titolo: IN FORZA DI CATASTROFE. Eros e thanatos da Nietzsche a Campana (passando per Michelstaedter e Rilke).

Alle ore  21.30 la rete, con le biografie che si saranno via via accumulate, verra’ trascinata in un corteo di vite collettive, distribuite e liberate nelle vie del paese per poi essere raccolte, lette e rigettate nuovamente in strada. Dalle ore 22.00 le “biografie scambiste/prostitute” verranno messe in salvo in preziosi contenitori appositamente creati dagli studenti, in un luogo Istituzionale da definire per costituire un Museo delle biografie in progress e permanente.

Ore 19.30
Girovita. I salvagenti della (s)Catastrofe, Centro storico

Insieme agli studenti, tutti i presenti sono invitati a farsi migranti per le vie del paese,  indossando i salvagenti colorati, legandosi l’uno all’altro, formando così un corteo “psicomagico” per sconfiggere la paura della catastrofe e dei cambiamenti.
Ciascun salvagente/migrante esibirà la parola  (s)Catastrofe. Sul ponte, alcuni di essi verranno gettati nel fiume.

Ore 23.00
Batte Botte - Le finestre dialoganti della notte, Piazza Scalelle

La piazza diverrà il teatro notturno dei Canti Orfici recitati alle finestre, illuminate da diversi colori  nelle lingue piu svariate, fino a comporre un unico brano corale.


In alcuni punti del paese si potranno incontrare anche i “Saggi ambulanti”, gli anziani come contenitori simbolici di memoria collettiva i quali, condivideranno i loro racconti  restituendoci così altre storie.

Altri segnali estetici emozionali sparsi e inframmentati.

Si ringraziano gli studenti di Stefano Scheda/ Corso Strategia dell’Invenzione /Accademia di Belle Arti di Bologna:

Galina Olarescu, Bruni Federica, Zhu Ying Ying, Zhang Ruo Shui, Shen Ruiquian, Qian Yuwei, Chen Xi, BaeYeonim, Elena Bonferroni, Razieh Sadeghi Khoshdei, Rosemary Rodrigues, Eva Markis, Mohammadreza Pashakhanloo, Elnaz Ghasemi, Leandro Spadola, Sahar Ajandark Azad, Giada Job, Nadia Mzihiri, A. Eleonora Diblasio, Flavia Alescio, Sophie Ivanoff, Monica Serra, Fabiola Laporta, Elora Ndini, Nicolò Radicchi, Yiang Hingzhe, Giada Trancuccio, Maryam Sheykh Fallah, Zeytoon Nikroo, Shain Rahimi, Saeedeh Hashemi, Ma Ruiqi, Jiang Xue, Qui Xiarui, Zhang Luo.

e: 

Accademia di Belle Arti di Bologna,Vanis Dondi, Christian Ghisellini, Erasmo Silvio Storace, Giorgio Bonomi, Comune di Marradi, MLB Home Gallery, Claudio Liverani, Comunità di Sasso, Associazione culturale Associazione Amici di Lanfranco Raparo, Associazione Culturale A Marradi c’è, Fondazione Dino Zoli – Forlì, Centro Studi Campaniani “Enrico Consolini”, Livietta Galeotti Pedulli, Pro Loco Marradi, Compagnia per non perire d’inedia, Casa Scheda B & B, Comunità Sasso Montegianni, Circolo Tennis Marradi, Licia Faggella, Angelo Filipponi, Baby Markt Lido di Dante (RA), Gian Luca Testa, tutti i proprietari degli appartamenti per la Performance piazza Scalelle, gli abitanti di Marradi e gli altri collaboratori.

 

 Info e Contact:

FB: Marradi Campana Infesta

email: campana.infesta@gmail.com

cell: 347.6424866

 

 

 

 

Comments are closed.